Casale la storia

La passione per la musica lo conduce per un sentiero senza ritorno:
1964 – Il primo negozio di dischi “CASALMUSICA” in collaborazione col fratello Salvatore (grande musicista) col quale formano, anche il primo complesso musicale “THE AMBASSADORS”
the ambassadors
1968 – Entra a far parte, come agente discografico della Societa’ S.A.A.R.srl MILANO; collabora, anche, in qualita’ di talent scout; tra i tanti BRUNO VENTURINI, che vende in tutto il mondo, oltre 50 milioni di dischi, della famosa “Antologia della canzone napoletana” ovviamente ideata dal CASALE.
1969 – Collabora con la R.R.C. della famiglia Proietti (Discoland di Roma) che avevano in catalogo un certo Fabrizio De Andrè (etichetta Karim), ma ottengono grandi successi commerciali col brano “Amica mia” cantata da Guido Renzi…il paradosso.
Sempre nel 1969 partecipa al Cantagiro come accompagnatore; qui avra’ modo di conoscere il grande Lucio Battisti, il magnifico Giorgio Gaber, ma anche LEALI e lo sfortunato ROSSANO e tanti altri.
1975 – Fonda il negozio CO.CA.in, specializzato nella vendita di supporti vergini, CD stock e rarita’ discografiche.
Dal 1984 intuisce e punta tutto sulla distribuzione di prodotti IMPORT collaborando con la ditta GIUCAR di Bologna (titolare il Sig. Nannucci) rappresentato in Campania dal Sig. Enzo Pierini.
1978 – Per un breve periodo lavora come rappresentante, talent scout – produttore per la RI.FI.record di Milano: il primo 45 giri da lui prodotto “Me faje ‘mpazzì” cantato da Lello Pugliese viene inciso anche da Fred Buongusto, Tonino Apicella e dal famoso trio “Los Paraguajos” in spagnolo.
Dalla RI.FI.record parte il primo disco di un suo caro amico d’infanzia “Pino D’Angiò”
(E’ libero scusi) per poi esplodere in tutta Europa col successo “Ma quale idea” ripreso ora dai FLAMINIO MAPHIA.
Negli anni 2000, dopo aver fatto tanta gavetta nelle Radio e TV locali, viene ospitato per 6 mesi nel programma radiofonico di RAI 1 “la notte dei misteri” condotto dal Dott. Federico Biagioni che gli assegna una rubrica molto seguita, dal titolo “Ho giocato tre numeri al lotto”… una vecchia passione.
Partecipa 7 volte a “Domenica in”, a “Piccoli fans”, alla “Vita in diretta” e come concorrente a “Domenica in” condotta all’epoca dal grande Corrado.
Negli anni 2000 ritorna alla sua vecchia passione, scrivere testi in napoletano, per artisti non partenopei; infatti scrive: E ddoje carezze, per il cantante Tony Coclite, del famoso gruppo ” I ROMANS”; cantato anche da Salvatore Solinas, Andrea Anonimo, Tonino D’Ischia etc.
‘Nu vase e ‘na rosa viene pubblicata dal gruppo IL CONCERTO DEI RICORDI; mentre saranno diversi gli artisti famosi a interpretare brani a “doppio senso” come: ‘A rosa spampanata; Che pene tiene; Se ti piace … Dalla.
Andrea Anonimo, Mario Giovagnoli, Rosario Cavaliere e i Kalimma, Alfonso Di Berardino (Al Blasco) e tanti altri prenderanno in considerazione i suoi testi, musicandoli.
Ora è in cantiere un nuovo brano “Solo” in napoletano “Sulo”, che in tanti hanno accettato di musicare, speriamo bene.
Gli hobby coltivati attivamente: TEX, PALLE DI NEVE, NUMISMATICA, Dischi rari.
Ultima passione il calcio: tifa NAPOLI da sempre.