Dino Alfieri

Dino Alfieri

Dino Alfieri è un nostro compaesano che, come tanti altri, ha tentato il successo nel campo artistico musicale ; non è andato molto bene ma ha lasciato ai posteri questa chicca discografica a 45 giri ricercatissima dai sanseverinesi . Il disco in questione si aggira come valutazione di rarita’ intorno ai 1220 euro . Chiunque ne fosse in possesso di una copia ne faccia tesoro e l’assicuri contro il furto . Il disco contiene Mirella e Mari’ ( titolo copiato dopo 30 anni da Nino D’Angelo), forse 2 dediche a spasimanti di Dino .Incontro tra carlo e dino dopo 37 anni

Pin It

4 thoughts on “Dino Alfieri

  1. zinno sergio 9 aprile 2007 al 10:29 -

    caro Carlo il maestro Dino Alfieri ,che io conosco personalmente,mi fa venire in mente i trascorsi anni della
    gioventu’,quando lui cantava appassionatamente le melodie
    napoletane,io avrei un grande desiderio avere da lui un autografo sul suo disco e venirne in possesso con un minimo
    di sconto almeno del 20%

  2. E’ una rarita’ unica questo 45 giri ne posseggo anche io uno gelosamente custodito e non lo darei nemmeno per 2000 euro.Complimenti al Sig.Carlo Casale per il sito.

  3. Giovanni Nigro 5 maggio 2007 al 08:53 -

    Caro Carlo, prima di tutti vivi complimenti per il tuo sito: fresco, ironico, competente e con quella giuste dose di nostalgia che non sconfina nel dolciastro e nel melenso.
    Ho molto apprezzato la galleria dei cantanti e la tua colta escursione in tutta la discografia che hai attraversato dai settanta ad oggi.

    E vengo al tema: Mi ricordo perfettamente di Dino Alfieri e della sua canzone Mirella (“Mirella si’ doc e bell/ fa’ rim o’ nomm ca’ tien tu” – recitava una strofa) ma vorrei che tu ricordassi altresì un altro nostro concittadino che in quel tempo si esibiva anche nei piano bar. Il suo nome era DINO G. e, se non vado in errore, era di Pandola ed era “prodotto” dalla TRS.
    Ti sarei grato se potessi scrivere qualche riga su dil lui.

    Cari saluti ed a presto

    Giovanni Nigro

  4. caro Carlo vogliamo dimenticare il capolavoro discografico di Tino Saba? ne tengo ancora conservato due copie del suo 45 giri. Secondo me va citato anche questo artista e anche al più presto se non lo hai ancora fatto Ciao da Antonio Ceccola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *