Don Vincenzino Senatore

Don Vincenzino Senatore, inventore, pittore, cantautore, radioamatore, poeta e scrittore.
Con piacere desidero ricordare Don Vincenzino Senatore, che ho avuto il piacere di conoscere, eclettico personaggio sanseverinese, primo radioamatore, scrittore, poeta, musicista, pittore e inventore.
Tutti ricordano la sua famosa composizione “Il furbo pappagallo di Portobello” dedicata al pennuto chiuso nel suo mutismo per l’occasione e che nessuno riusciva a fargli ripetere la fatidica parola “Portobello”; per la cronaca la trasmissione era condotta dall’indimenticabile Enzo Tortora; ricordo che grande fu la delusione di Don Vincenzino, che pur avendo inventato uno scaletto, che si reggeva dritto senza ulteriore sostegno dal lato opposto, sfidando, a suo dire, tutte le leggi della Fisica e della Dinamica, non riuscì mai a parteciparvi; come pittore presentò alla Mostra Nazionale di Pittura di Mercato S.

Severino un’opera pittorica dal titolo “Il mio castello”Quadro di Don Vincenzino Senatore ” Il mio castello “ ( vedi foto ), la manifestazione elesse vincitore il Prof. Pietro Lista ( Lancusi ), con l’opera ” Colori di tempo presso il sole “, era il 22 dicembre 1976. Don Vincenzino era sposato in seconde nozze, in quanto, come lui raccontava, era stato sposato in Africa e la prima moglie fu divorata dai coccodrilli; era un tipo molto allegro e spiritoso, ci lasciò il 19 settembre 1979.

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *