I dischi di cartone DURIUM – “La voce dell’Impero”

mimi-fimianiPrima di iniziare questa recensione desidero ringraziare il Console Dott. Domenico Fimiani che mi ha fornito il materiale raro e di grande pregio storico inerente registrazioni sonore su dischi di cartone.
Avevo sentito parlare ed avevo letto dell’esistenza di questi particolari dischi, ma mai avevo avuto modo di toccarli con mano.
La produzione fu affidata alla Casa Discografica milanese Durium, la quale nel periodo del regime propose incisioni di artisti d’epoca, come Miscel, al secolo Michele Cimato, da me già recensito insieme al fratello Gabrè, dal Ten. Vesio, dal Ten. Guglielmi etc. accompagnati dall’Orchestra Durium diretta dal M.o L.Malatesta. Il catalogo annoverava pubblicazioni speciali di favole, come “Le avventure di Pinocchio”, stampato su 18 doppi dischi infrangibili (perchè di cartone) con tavole a colori. Dalla Radio Parodia di Nizza e Morbelli “I 4 Moschettieri in Russia” furono incisi 3 doppi dischi Durium in elegante custodia a colori di Bioletto, contenente anche il testo delle canzoni. Anche per la deliziosa fiaba di Cappuccetto Rosso furono pubblicati 3 dischi doppi, raccontata con sottofondo di musiche e cori e confezionati con splendide tavole a colori.


La Durium, per il periodo bellico che attraversava 1935/36, decise di pubblicare su questi dischi di cartone un “Corso di fonoricezione”, per diventare perfetti radiotelegrafisti in breve tempo, il tutto su 5 dischi Durium infrangibili con annesso opuscolo d’istruzione, guida ed esercitazione.
Altri 6 dischi per corsi di conversazione in inglese, francese e tedesco, che presero il titolo “Durium poliglotta”. La Durium S.A. di Corso Garibaldi, 20 Milano pubblicizzava i suoi dischi da ascoltare su “Macchine Parlanti” (così erano definiti i futuri giradischi) della stessa casa discografica, che presero il nome di Fonovaligia “Durium Star”. Una curiosità per gli appassionati di giradischi alta fedeltà, nella descrizione si faceva notare che il movimento del diaframma era assemblato con Thorens originali. Il prezzo di un doppio disco di cartone era venduto a £ 16,00.
Alcuni dei titoli più acquistati di questi dischi di cartone “La voce dell’Impero”:
Balilla, inno ufficiale dei giovani fascisti (marcia), Grande Banda Ambrosiana diretta da L.Malatesta
Bimbe d’Italia, inno ufficiale delle giovani italiane (marcia) sigla T-214
T-34 Ed. Bideri ‘O marenariello – canzone napoletana, canta Falvo
Nun canta ‘o core – canzone napoletana Ten. Vesio, Orchestra Durium diretta da P. Abel
T-212 – La ritirata – marcia d’ordinanza della R.M.I. Tommaso Mario
Rusticanella – marcia – Cortopassi – Grande Banda Ambrosiana diretta da L.Malatesta
L 5076 Africanella – canzone marcia canta Miscel – Orchestra Durium
L 5017 ‘A gelusia – canzone napoletana canta Ten. Guglielmi con l’Orchestra Durium
T 169 Lungo le rive del Po (valzer) sola Orchestra
Ebbrezza (mazurka) sola Orchestra – Sestetto Durium di danze paesane.
Questi dischi di cartone, oltre a rappresentare una rarità discografica, sono documenti storici di grande importanza che formano la cultura di un popolo che non vuole limitarsi alla conoscenza del “gratta e vinci” e allo studio “ra bulletta”.

 

Pin It

11 thoughts on “I dischi di cartone DURIUM – “La voce dell’Impero”

  1. Giovanni Nigro 28 febbraio 2013 al 00:01 -

    Caro Carlo, il tuo è un post di notevole interesse non solo discografico, ma storico e culturale. La selezione delle canzoni del ventennio pubblicate dalla Durium costituiscono l’immagine speculare di quell’Italia, pervasa dall’ideologia fascista, che nei testi delle canzoni dimostrava tutta la sua granitica ed – a tratti – ingenua speranza nel futuro. Complimenti, Carlo: il tuo sito è sempre – davvero- interessante ed originale!

  2. Salve, io posseggo un disco durium di cartone, il disco si intitola AMOR DI MAMMA (mazurka, Orchestra tzigana durium di accordeon) ci sono dei codici (T-85, 1132) e in rilievo c’è scritto 49B. Mi chiedevo se possa essere un disco interessante. Grazie

  3. Salve,
    ho dischi simili, Durium di cartone, tra cui una serie di “corsi di tedesco”.
    Ho anche l’inedito “BALILLA – BIMBE D’ITALIA” che purtroppo da bambino sono riuscito a distruggere ascoltandolo più volte con una puntina per dischi normali.
    Mi chiedo se quei due brani esistono riversati su cd o se si possono scaricare almeno in mp3 .. non essendo ancora riuscito a trovare in commercio una copia messa bene.
    Mi sapete dire se qualcuno ha la registrazione?
    grazie

  4. ciao fabrizio,anche io posseggo dei dischi in cartone della Durium,hai scoperto se hanno interesse? ciao

  5. Buona sera,
    Ho trovato nel cassetto di un vecchio comò 9 dischi di cartone della Durium, alcuni nella
    loro custodia. I titoli sono:
    Sul lago Tana, Chitarra Romana, Questa notte o mai più, Soltanto una parola, Un bicchiere d’acqua e un bacio, Portami tante rose, Monella, Amargura, Napoli tutta luce.
    Mi sa dire se sono interessanti e se hanno un valore?
    Grazie.

  6. Carlo Casale 6 giugno 2014 al 17:55 - Author

    Ciao Cristina,
    personalmente non sono interessato, ma approvando il tuo commento nel mio link può interessare ad altri che sono certo ti contatteranno direttamente.
    Grazie per aver visitato il mio blog.

  7. Desidererei conoscere il valore di un disco di cartore della Durium del 1930/1932 dal titolo HIT OF THE WEEK ( il disco comprende più canzoni). A chi mi potrei rivolgere per conoscerne la valutazione? Grazie.

  8. Chelli Giancarlo 27 gennaio 2016 al 18:05 -

    Buongiorno,vorrei sapere ,se è possibile, il valore di tre dischi in cartone dal titolo ” pucipo”, “miciruli” e “mariposa” dovrebbero essere dischi di favole della serie ” i sogni cantati di Bumbo” con le copertine originali e siglate a.P. grazie e buona giornata

  9. Gentile signor Carlo Casale, scrivo parole e musica e vorrei sapere, essendo lei proprietario della durium, se può interessare sentire qualche mio pezzo. Le sarei grata se mi fornisse un indirizzo mail per inviare i link con le canzoni.Ringrazio anticipatamente.

  10. Nel disco do cartone Durium , Biancaneve e i sette nani, una delle voci dei sette Nanni era di mia mamma e altre due mie zie. Mi pieceregge trovarlo,anche se riversato su cd.Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *