I primi ristoratori di Mercato S. Severino

Tra i primi ristoratori di Mercato S. Severino va citato Michele Pecoraro “‘o canteniere”; dopo la guerra non se ne contavano molti in paese e quelli esistenti erano pochi e buoni. Ricordo che mio padre “Fonzo ‘o barbiere”, quasi ogni sabato, giorno della fiera cittadina, mi incaricava di comprare da Michele il buonissimo “Zuffritto”; mi ritorna alla mente il taglio della “panella” a metà da parte della signora Tanina; procedeva poi seghettando un cono di mollica (‘o culurce) e col mestolo (‘o cuppine) versava il soffritto, fatto di interiora lasciato cuocere a lungo nella salsa piccante, rimetteva il cono di mollica sulla mezza panella e mi augurava …buon appetito. Inutile dire che un buon bicchiere vino completava l’opera.

Pin It

One thought on “I primi ristoratori di Mercato S. Severino

  1. Mi chiamo Mauro sono uno dei nipoti di Pecoraro Michele , sono onorato di aver avuto un nonno come lui e non solo perche’ bravo ristoratore , ma semplicemente perche’ e’ stato un uomo buono e ha crescuto i figli in modo eccellente e ha saputo con il suo amore e semplicita’ far capire ii vero valore della famiglia……. ed oggi i suoi figli stanno facendo la stessa cosa con noi …

    Grazie Nonno……

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *