Il “Rito” e il “Mito”: ‘A scarpetta

Tonino Ansalone detto "Jimmy" in...Il Mito e Il Rito.Non so esattamente l’origine, ne quanto sia poco elegante fare la scarpetta alla fine di un piatto di spaghetti al pomodoro. ‘A scarpetta, è cosi definita la pulitura del piatto fatta con un pezzo di pane, tenuto tra le dita. L’espressione è certamente di origine meridionale, dove sicuramente si fa più uso di salsa di pomodoro e quindi automaticamente anche più usata. Quando e con chi è concesso fare la scarpetta?.

Io credo che in un pranzo tra familiari ed amici è solito farlo, ma se a tavola vi sono persone o ospiti di riguardo in tanti si astengono dal farlo. Non fare la scarpetta, secondo me, è un’offesa al cuoco; farla è una gratificazione e un voto alla qualità. Non farlo è un pò come quando ti cade l’ultimo pezzo di pane condito con l’olio; paradossalmente lo paragono ad un rigore sbagliato; in effetti è il completamento soddisfacente del piacere di mangiare con gusto. Nella foto il “mitico” Jimmy, nell’espletare correttamente la pratica del “rito”… ‘a scarpetta. Per vedere bene la foto, cliccateci sopra.

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *