Iva Zanicchi * Bucata al centro.

zanicchiPer evitare equivoci, il buco di cui parlo è sulla copertina e sul disco in vinile. Si usava questo sistema per catalogare i dischi resi, invenduti.
Era un modo come un altro per evitare che potessero ritornare in vendita, oppure rinviati alla Casa Discografica.
Alcune case discografiche davano facoltà agli Agenti di zona di applicare una promozione di un 30% in natura, cioè: ogni 100 dischi acquistati se ne davano 30 in omaggio (sconto riservato ai grossisti), mentre dove si verificava il “malcontento” per le diverse giacenze di dischi invenduti, si applicava un reso di 30 dischi, al posto della promozione.

I diversi dischi col buco (vedi foto in alto) attualmente hanno una quotazione non più alta di 1,00 €, a meno che non si tratta di rarità, allora il disco può valere qualcosina in più.

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *