…ma chi se ne fotte !!!

menefotto1Avviso importante ai miei concittadini: attenti a non fare domande o chiedere spiegazioni su cose che “A VOI” non sembrano fatte bene, perchè potreste ricevere (molto garbatamente) la risposta…ma chi se ne fotte. Faccio qualche esempio documentandolo: Sul corso A. Diaz è stato apposto un cartello di divieto di sosta per una manifestazione religiosa e altro; sotto c’è l’ordinanza, che termina con la parola in grassetto ORDINA, noi cittadini siamo ai vostri ORDINI, ma desidereremmo sapere cosa ci ordinate di fare.
Se qualcuno è così gentile da farcelo sapere, noi siamo ai suoi riveriti ORDINI…grazie!!!
Aggiungo altre foto, solo per confermare il “chi se ne fotte”: corrispondenza “buttata” sotto le serrande dei negozi chiusi; depliant pubblicitari che degradano la vista del “bel paese”; piantagioni di erbacce che non vengono MAI estirpate da nessuno; “Tra la gente” buttato tra la gente; rubata (probabilmente) o dismessa per riparazione la fontana della mia infanzia da via Giulio Cesare…che fine ha fatto? Il parcheggio è considerato un’opzione, si parcheggia persino davanti all’ingresso dei Vigili del Fuoco per prendere un caffè tranquilli, il divieto d’accesso è stato abrogato, le strisce pedonali indicano parcheggio limitato alle auto con stazza della stessa dimensione delle strisce, ma pensandoci bene… chi se ne fotte!!!

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *