Nuovo Sistema (Malgioglio-Robinson-Janne)

45 giri del gruppo "NUOVO SISTEMA"
Questo disco pubblicato dalla RiFi  Record di Milano nel 1976 testimonia uno dei tanti tentativi di Cristiano Malgioglio di imporsi nelle classifiche di vendita. In realtà Malgioglio aveva già provato a mettere insieme artisti non famosissimi ma molto bravi nel 1973 creando il gruppo “Quarto Sistema”, che annoverava i Fratelli Tirelli e la cantante di colore statunitense Roxy Robinson, incisero 4 dischi a 45 giri con la Durium (2 nel 1973 e 2 nel 1974), senza mai ottenere un successo di vendite. Nel 1975 riformò il gruppo, sostituendo nella formazione i fratelli Tirelli con Italo Janne e costituì il “Nuovo Sistema”. Per la cronaca, Cristiano Malgioglio nel 1974 aveva scritto in coppia con Italo Janne, Dinaro e Claudio Daiano il brano “Ciao cara come stai?”, canzone vincitrice del Festival di Sanremo dello stesso anno, interpretata da Iva Zanicchi (RiFi Record); quel festival di Sanremo, io credo, fu uno dei festival più scadenti, come successi discografici, di tutta la storia festivaliera musicale italiana. Cristiano Malgioglio in tutta la sua carriera ha ottenuto grandi consensi come autore, basta ricordare “Testarda io” per la Zanicchi, traduzione del famoso brano di Roberto Carlos (1974); “L’importante è finire” (1975) e “Ancora ancora ancora” (1978) per Mina;

inoltre è stato autore di canzoni per Giuni Russo, Raffaella Carrà, Rosanna Fratello, Dori Ghezzi, Amanda Lear, Rita Pavone, Fred Bongusto, Franco Califano, Ornella Vanoni, Adriano Celentano etc.. Come cantante ha sfiorato solo in qualche caso l’ingresso nella hit parade, ma mai è riuscito a crearsi un vero e proprio cavallo di battaglia.
La facciata A di questo disco “Giuro” è costruita sul ritmo di brani alla James Brown del 1970, ma molto italianizzata. Il disco non ha valore collezionistico, non superando i 2 euro, ma bello da possedere nella propria collezione. Nella facciata B “In qualche maniera”, gli arrangiamenti sono del maestro Pinuccio Pirazzoli, la produzione di Ezio Leoni.

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *