PAZZI PER LA PIZZA: Mater artium necessitas

MARIO-CIRILO-CON-LA-COMPAGNA-EUGENIA-RUOCCOAlcuni decenni fa recarsi in pizzeria con la famiglia per gustare un’ottima “margherita” veniva considerato un lusso.
Di solito rappresentava lo svago di una settimana di lavoro e, per chi se lo poteva permettere, il premio settimanale per la prole.
Oggi, tutto questo, rappresenta la necessità di poter soddisfare i bisogni nutrizionali a basso costo per le famiglie con mono reddito.
In questi tempi di crisi investire 20 euro per 7 pizze a scelta e una bibita in omaggio per tutti , è da ritenere una manna piovuta dal cielo.
Questo progetto è stato realizzato da un piccolo, si fa per dire, imprenditore di Mercato S. Severino, con l’ intuito commerciale, che evidenzia spesso il motto latino: Mater artium necessitas, la necessità è la madre delle arti, meglio conosciuto come: “bisogna fare di necessità virtù”.
Ora la domanda sorge spontanea: in che consiste questa trovata, ritenuta da molti “geniale” ?.
Il noto pizzaiolo della zona ha posizionato tre punti vendita, tutti con la stessa ragione sociale, in punti nevralgici della Valle dell’Irno, ha assunto sei tra i più bravi pizzaioli della zona, che alternandosi riescono a confezionare fino a 500 pizze in una sola serata.
Tutto il resto lo fanno i “pony express” consegnando in men che non si dica tutte le ordinazioni effettuate su un centralino telefonico, gestito direttamente dal titolare.
Con questo sistema organizzativo gli utenti si vedranno recapitare al proprio domicilio l’ordinato, che va da una sola pizza (3,00 €) a diverse decine.

Nessun sovrapprezzo è previsto per la consegna.
Io stesso ho testimoniato quanto descritto, accompagnando i ragazzi addetti alle consegne; aggiungo che ho dovuto complimentarmi con l’ideatore, per l’efficienza dimostrata in questo progetto, che gratifica la sua splendida immagine e consente a chi non può permettersi il ristorante di soddisfare i bisogni familiari.


Uno schiaffo alla CRISI che affligge tantissimi cittadini e famiglie in difficoltà…BRAVO.
Tutto questo è servito a far si che tutti quelli che operano in questo settore, apportassero un significativo e comprensibile sconto per un prodotto gastronomico, piacevole nel gusto e importante per le attuali condizioni economiche della cittadinanza.
Nella foto: l’attrice internazionale Brigitte Nielsen, che nella dieta personale mette al primo posto la “pizza napoletana D.O.P.”.

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *