Premio Agropoli Revival 2016.

gaeta

targajim ù Saracino premio7 premio5 premio4 premio3 premio2 premio1 pinotarga agropoli gaeta al1

Premio Agropoli Revival assegnato al giornale DENTRO la NOTIZIA.
Il Direttore Gianni Gaeta ha ritirato il premio “AGROPOLI revival”, assegnato al giornale DENTRO la NOTIZIA  per le interviste e i servizi dedicati al VINTAGE musicale, curati da Carlo Casale (Premio Agropoli Revival per la consulenza artistica).
Il 15 agosto si è svolta questa interessante manifestazione nella  Villa ù Saracino di Agropoli, che ha registrato il tutto esaurito.
Seconda edizione, la prima l’anno scorso nello scenario dei Templi di Paestum.
L’ideatore – organizzatore Roberto Apicella, figlio d’arte del settore, ha lavorato per dieci, realizzando uno spettacolo senza pari, coadiuvato da uno staff di professionisti, boicottati da qualche elemento “incivile e maleducato”, che ne ha compromesso la conclusione positiva.
Dopo la premiazione a DENTRO la NOTIZIA e al suo collaboratore Carlo Casale, è salito sul palco il cantante Al Blasco (Premio Vintage), che ha strappato scroscianti applausi, osannato dal numerosissimo pubblico presente, coinvolgendoli nell’interpretazione di Rewind di Vasco Rossi; a seguire “Unchained melody” dei Righteous Brothers,  colonna sonora del film “Ghost”, lasciando esterrefatti quanti dubitavano delle difficoltà interpretative di un brano tanto bello, quanto difficile da eseguire. Al Blasco è un artista navigato, esperto, preparato musicalmente, sempre disponibile per tutte le occasioni.
Un’interpretazione MAGISTRALE dei brani proposti.
La meraviglia più grande è stata quella di assistere alla totalità delle coppie che piacevolmente hanno fatto un ripasso del famoso “ballo della mattonella”.
Tanta la delusione per lo spazio limitato dedicato a quest’artista, che in molti hanno apprezzato, sperando di poterlo riascoltare in altra occasione.
Gratuitamente hanno potuto assistere ad un concerto live di Al Blasco gli avventori occasionali del Trentova camping park di Agropoli, che per l’occasione gli hanno offerto ospitalità gratuita in uno “chalet attrezzato” per la notte del 16 agosto.
A seguire il premio “INTERNATIONAL CROONER” a Jim Malaga, che ha regalato due perle del suo immenso repertorio di musica leggera italiana ed internazionale: Come prima, successo di Tony Dallara, seguito da Rose Rosse, cavallo di battaglia di Massimo Ranieri. Interpretate alla sua maniera, con arrangiamenti da night.
L’ospite della serata Pino D’Angiò, con “Ma quale idea” (dodici milioni di dischi venduti) ha acceso la miccia della “MOVIDA”, terminata all’alba del 16 agosto.
E così vissero felici e contenti. Già pronti gli ospiti per la terza edizione.

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *