Quanto vale un vecchio disco ?

1° disco a 45 giri di Pino D'Angiò con la RiFi recordTutti mi chiedono: “Ho trovato dei vecchi dischi in vinile in cantina, potresti dirmi quanto valgono?”. A tutti rispondo, che il giusto prezzo di un disco da collezione viene determinato in base alla rarità, domanda e stato di conservazione. Personalmente preferisco acquistare solo alle Fiere del disco da collezione e dagli espositori che espongono il prezzo su ogni prodotto. Attenzione ai dischi ristampati e ripubblicati in allegato alle riviste vendute in edicole, che pur se hanno una valutazione commerciale, sono da considerare di scarso valore collezionistico. Come fare per distinguerli? E’ abbastanza semplice, in quanto il vinile all’interno della copertina (uguale alla stampa originale) reca la dicitura e il marchio di chi lo ha ristampato. E’ abbastanza frequente la dicitura “raro” usata molte volte in modo improprio da venditori sui motori di ricerca, per ottenere un prezzo maggiorato.

La copertina determina una valutazione pari all’ 80% per qualsiasi disco (non raro) e il rimanente 20%, in linea di massima, è attribuito al disco interno; con questo non intendo dire che un disco con una copertina nuovissima e il vinile interno molto rovinato, valutato ad esempio 5 €, mantiene lo stesso prezzo del medesimo disco che presenta una copertina mediocre e l’interno molto buono. Questo avviene per logicità e competenza, in quanto è più facile trovare un secondo disco uguale con l’interno come nuovo e sostituirlo a quello rovinato, con la copertina integra, ottenendone la perfezione. Per i non addetti ai lavori, tutto questo fa pensare a persone maniacali; questo in effetti è il “collezionismo”. Vado oltre affermando che una scritta indelebile sulla copertina, a secondo dei casi, può accrescere o diminuirne il valore; faccio un esempio: se la scritta è una dedica, tipo “Con tutto il mio amore…”, il prezzo cala almeno della metà; se viceversa la scritta è un autografo o dedica del cantante, interprete del brano, la valutazione può aumentare da due a mille volte il valore. Una dedica scritta su un LP dei Pink Floyd, fatta da una ragazza al fidanzato, regalato in occasione di un anniversario o altro, quel disco potrebbe raggiungere la modesta cifra di 10 € al massimo; nel caso di una copertina autografata dai Pink Floyd, in un fortunato, rarissimo, occasionale incontro ravvicinato, il valore si attesterà intorno ai 1000 € minimo (valutazione confermatami dal collezionista mondiale dei Pink Floyd, Avv. Pino Imparato).

Pin It

3 thoughts on “Quanto vale un vecchio disco ?

  1. E se per disco vecchio intendiamo proprio “antico”, grammofonico, 78 giri, dei primi del ‘900? Che valore possono raggiungere quelli?

  2. Buongiorno, posso girarle le foto dei dischi che ho trovato? Se no può consigliarmi come fare per capire a quanto venderli? Grazie Manuela

  3. Ciao mi chiamo Lory e sono innamorata di Claudio Baglioni dall’ età di dieci anni adesso ne ho 54. . A parte questo tutta la musica ha sempre fatto parte della mia vita. . Mio fratello Alberto che VB purtroppo è morto nel 2012 a 55anni era il mago del sax ha suonato in molti gruppi jazz e le cover di Battisti. . Ho moltissimi dischi in vinile ( tutto quello che riguarda Baglioni non si tocca. . si CV potrebbe trattare sui doppioni) mi sto facendo un idea sulle valutazioni del mercato. .per esempio ho dei vinili (6-7 ) di Mina mia Martini. Vanoni. Battisti. Jeglesias. Due di Lucio Dalla due di Fiorella Mannoia. .etc il mio desiderio sarebbe poterli vendere a chi vera.ente ha dedicato una vita a questi cantanti come io l’ho fatto con Claudio Baglioni. . Grazie del suo aiuto. . Può contattarmi presso la calimeroservizi@llibero.it.. . Saluti Loretta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *