Ritorno al vinile.

Cover del successo di Eros Ramazzotti “Terra promessa”
Si parla insistentemente di un probabile ritorno al vinile. Si è infatti constatato una forte presenza di appassionati alle mostre mercato di questi supporti a 33 e 45 giri. Domenica 6 gennaio, a Salerno, si è tenuta una importante manifestazione, che ha visto la presenza dei collezionisti più noti del centro e sud Italia. Ettore Geri, Andy Simoniello, Ciro Romano, Antonio Bosco, Mimmo Esposito. 45 giri di Enrico Cascella “Doje stelle so’ cadute”Un plauso particolare all’organizzatore della manifestazione Pino Imparato. La prossima si terrà, molto probabilmente, in primavera qui a Mercato S. Severino con la partecipazione dei 30 espositori più importanti d’Italia. Qui a lato alcuni dischi molto ricercati; Il primo è il 45 giri di Eros Ramazzotti “Terra promessa” col quale l’attuale mito, pur avendo inciso il brano nel mese di ottobre del 1983, i suoi promoter gli consigliarono di tenerlo in caldo per poi presentarlo direttamente al Festival di Sanremo del 3 Febbraio 1984 e così fece.Cover del 45 giri di Guido Renzi “Buonanotte amore” Vinse nella categoria “Voci nuove”, dopo che già aveva vinto la selezione di Sanremo giovani.

Il 2° disco è un remix “Special discoteque” di un famoso brano del Festival di Napoli del 1955 “Doje stelle so’ cadute”, classificatosi al 2° posto e cantato da Sergio Bruni e Achille Togliani. Qui è interpretato da Enrico Cascella. Il 3° disco “Buonanotte amore” cantato da Guido Renzi ha il solo scopo di far conoscere il volto di quest’artista poco conosciuto dal grosso pubblico ma noto per il grande successo “Amica mia”, inciso 2 volte, la prima versione era dell’etichetta Luneur e la seconda per la RRC di Roma. 45 giri di Santino Rocchetti pubblicato nel 1977 dalla Cetra.Il 4° disco e’ un’accoppiata vincente di Santino Rocchetti, che presenta sul lato A la famosa “Amado mio” sigla TV di un ciclo di films dedicato a Rita Hayworth e la facciata B è la cover del famoso brano “Chapel of love” del 1958, portato al successo dal quintetto di colore The Dubs; Nel 1967 ripreso dagli Airedales di Wess, in precedenza il gruppo accompagnava Rocky Roberts, e portato al successo col titolo “I miei giorni felici”, con lo stesso titolo lo interpreta Santino Rocchetti nel 1977 al Festival bar, all’Arena di Verona; Il disco è inciso dalla Cetra. Voglio ricordare un’altra gradevole incisione che è quella di Frankie & the Fashion.

Pin It

4 thoughts on “Ritorno al vinile.

  1. ANDY SIMONIELLO 14 gennaio 2008 al 10:14 -

    Dopo le ultime esperienze (positive!) delle fiere del disco di Parolise e Salerno, ci sono molte probabilità che il vinile tornerà a “girare” in pianta stabile in Campania, dopo il grande successo delle prime 5 edizioni della mostra di Cava dei Tirreni, poi purtroppo interrotto qualche anno fa per problemi amministrativi. Ma pare che all’orizzonte ci si intravede una nuova possibilità per Cava per riprendere il discorso interrotto, come importante la notizia di una fiera che sarà allestita anche a Mercato S.Severino. Se le cose andranno bene, con questi 4 appuntamenti fissi annuali, la Campania potrà diventare un punto fermo per i collezionisti del vinile, ma anche per i semplici clienti che hanno voglia di avvicinarsi o riavvicinarsi ai vecchi dischi a 33 e 45 giri.
    Spero di vedervi presto!
    Andy Simoniello

  2. Carlo Casale 14 gennaio 2008 al 11:09 - Author

    Confermo che a Mercato S.Severino ci sarà la prima mostra mercato del vinile. Appena sarà confermata la data sarò felicissimo di darne conferma. Il tutto si svolgerà nello storico Palazzo Vanvitelliano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *