Roberto Stefanel

Roberto Stefanel de’ “I Gatti Rossi” in una foto anni ‘60
Roberto Stefanel è uno dei componenti del gruppo di Gino Paoli “I Gatti Rossi”. Di questo gruppo si è parlato poco, ma per la discografia che hanno lasciato si dovrebbe parlare tanto. Canzoni di piacevole fattura e di esecuzione eccellente. Santino Rocchetti ne fece parte per un breve periodo, come da me già citato in articoli precedenti.

“Ho difeso il mio amore”, “Il sole è di tutti”, “Love is blue”, “Se ti regalo un fiore” etc. sono solo piccoli assaggi di brani che negli anni ’60 hanno fatto da colonna sonora a cuori infranti. Il disco piu’ ricercato dai collezionisti è un 45 giri inciso per la Polydor ” E dire che ti amo ” . Chi dovesse averne una copia e vuole scambiarla, sono disposto a dare in cambio 10 LP di Jazz della GRP nuovi sigillati .

Pin It

4 thoughts on “Roberto Stefanel

  1. barbara stefanel 30 agosto 2007 al 23:52 -

    è bello sapere che qualcuno non si dimentica di queste persone che hanno collaborato insieme ad altri per rendere e far si’ che la musica rimanga scritta nel cuore di quelli che l’hanno vissuta e cantata!!!ciao carlo e grazie.

  2. Sapete che fine ha fatto Roberto Stefanel? Una volta stava vicino a me a Santa Margherita Ligure, ma da un pò non lo vedo più.

    Paolo

  3. Carlo, sul mio canale YouTube sui Gatti Rossi stanno cercando Roberto Stefanel. Ho riportato il post sul tuo blog equesto messaggio:
    “Fino ad un anno fa Roberto Stefanel viveva a Santa Margherita Ligure, dove gestiva l’Old Wine Bar. Poi si sono perse le sue tracce.
    Sul blog di Carlo Casale puoi trovare ilpost “Sapete che fine ha fatto Roberto Stefanel?” http://www.youtube.com/watch?v=cXv2kQosxfY
    Se riesci a trovare sue notizie, puoi aggiornarci? Grazie Benjamin”
    Hai novità? puoi diffondere attraverso il tuo blog questo appello?
    grazie
    Benjamin

  4. Signor Carlo Casale vorrei anche io notizie di Roberto Stefanel e di Eugenio Rebuzzi….compenenti dei gatti rossi fino al ’74….spero nella sua risposta…grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *