Saar records srl Milano

Staff della SAAR records srl Milano
La mia avventura con la casa discografica SAAR records srl di Milano inizia nel 1967 dopo il grande successo ottenuto da Antoine col brano “ Pietre “ cantato in coppia con Gian Pieretti al Festival di San Remo.Tutti mi raccontavano che i dischi della SAAR in quel periodo andavano“ a ruba “, infatti per ben 2 volte rubarono il carico di dischi a 45 giri al rappresentante che mi aveva preceduto.Io subentrai a quest’ultimo in corso d’opera e mi resi subito conto di trovarmi di fronte ad un impegno per me (novellino e pivello) troppo oneroso.
Era il periodo che la SAAR records consegnava i dischi a mezzo dei propri agenti che si rifornivano alla filiale di Roma , in via Paolo Emilio e consegnavano direttamente ai grossisti ed ai dettaglianti.
In quel periodo, che non dimenticherò facilmente, la SAAR aveva nella Hit Parade: “Quelli che hanno un cuore” di Petula Clark, “Estate senza te” di Christophe, “Kilimanjaro” di Pascal Danel, “I sentimenti” di Francoise Hardy ovviamente nelle 2 versioni, in francese ed in italiano .
Un vero e proprio esaurimento nervoso per la grossa difficoltà a poter far fronte alle richieste che mi venivano da tutta la Campania. Ricordo ancora il copia commissione, che conservo ancora una copia ricordo, aveva 5 fogli di 5 colori diversi che bisognava redigere calcando molto e che alternava 4 fogli di carta carbone (veri e propri pionieri del disco).
Nel 1968 si ripete, per fortuna, il successo di Antoine al Festival di San Remo con la canzone“ La tramontana “ e per la prima volta su un copia commissione ebbi il piacere di scrivere Copie ordinate 10.000 alla ditta Mario Cesarini vico 7^ Duchessa, N.16 – 80139 Napoli, uno dei grossisti più importanti di quel periodo.
Col successo di quel solo disco mi pagai l’auto nuova e mi tolsi qualche sfizio.
Da tener presente che la SAAR records di Milano aveva un vastissimo catalogo di LP economici (a L. 950 al pubblico) , specializzata nella distribuzione di dischi per bambini che ne fece la fortuna per molti anni (da ricordare la enorme distribuzione di mangiadischi), che consentiva a tutti i bambini di poter suonare senza l’assistenza da parte dei genitori.
Negli anni a venire la SAAR ottenne altri grandi successi, a partire da Maurizio con “ 5 minuti e poi, “ Flash “ che all’inizio era il retro di “30 60 90“ eseguito dal Duke of Burlington sinonimo del direttore artistico Mario Battaini , “Venus“ degli Shoking Blue ripreso anche dal complesso “I Dalton“ in versione italiana presentata al Cantagiro con discreto successo; “Due delfini bianchi” cantato da Piero e i Cottonfields e “Due ragazzi nel sole” e “Tu mi rubi l’anima” cantato da i “Collage”.

Seguì un periodo di grandi successi olandesi sul filone Shoking Blue con i Tee Seet dei quali ricordiamo “Ma belle amie“ seguì George Baker con “Little Green Bag“ il tutto accompagnato
da generosi e simpatici gadget, quali zoccoli olandesi e borsette verdi.
Ricordo che questa iniziativa fu ripetuta dalla genialità dell’ allora Direttore commerciale Dott. Sergio Balloni per il 45 giri “Sing sing Barbara“ cantata da Laurent che veniva accompagnato da un vero paia di manette rappresentate anche sulla copertina del disco.
Molti successi venivano distribuiti dalla SAAR ma appartenenti ad etichette straniere ; E’ il caso di “Crimson & clover“ cantata da Tommy James & the Shondells per l’etichetta Roulette famosa per il possesso da parte di quest’ultima dei più grandi artisti di musica jazz.
“Crimson & clover“ fu tradotta e portata al successo da Patrick Samson per la Carosello e da Michele per la RCA italiana col titolo “Soli si muore“.
Intorno agli anni ’70 mi resi conto che la SAAR pur avendo un catalogo vastissimo non aveva repertorio napoletano classico e fu quella l’occasione fortunata per entrambi; feci un fortuito incontro con Bruno Venturini (che fino ad allora aveva inciso un solo LP per l’etichetta Italdisc
di Davide Matalon, N.1 solo 78 giri per la Phonotype Record dei fratelli Esposito di Napoli e vani tentativi con la Durium nella musica leggera italiana).
Imposi alla SAAR di far incidere a Bruno Venturini (assumendomene i rischi d’insuccesso) , una “Antologia della canzone napoletana“ comprendente i classici intramontabili e quelle canzoni che il solo Venturini poteva interpretare con la sua voce potente ed armoniosa.
Fui accompagnatore di Venturini in moltissime trasmissioni televisive , da “Domenica in“ condotta dall’indimenticabile Corrado magistralmente, a “La vita in diretta “ condotta dall’altrettanto bravo Michele Cucuzza.
Qui ebbi modo di conoscere il maestro Franco Zauli ed il celeberrimo autore di “ Anema e core “ il maestro (di vita) Salve D’ Esposito, del quale conservo un personale autografo.
La SAAR records è tutt’ora in piena attività ed io ho il rammarico di averla lasciata nel 1978 , dopo 11 anni di sana e bella esperienza.
Voglio sempre ricordarmi del Direttore commerciale Dott. Sergio Balloni , degli ispettori Carlo Greco ed Enrico Botturi della bella segretaria Giusy Consonni della quale tutto lo staff ne era platonicamente innamorato.

Pin It

18 thoughts on “Saar records srl Milano

  1. La saar è importante e famosa ma Bruno Venturini è grandioso !!
    Lo stimo tantissimo prima come uomo, poi come artista
    intramontabile.
    Saluti

  2. sir,i would like to buy an audio from SAAR records released in1997-1998.with title “edri alti di amore al cinema”..with blue cover having titanic photo with it..it consists of good instrumentals and songs ..is it possible to buy it now?if so pls tell me how?
    thanks
    vipin
    india

  3. cerco questo cd oppure in vinili 33 giri mi potete dire dove posso trovarlo la sono molto grado nel ringraziarla anticipatamente aspetto (keith beckingham) vomen in love

  4. ciao carlo non so se posso approfittare ma come ex impiegato standa non posso che chiederti come posso fare per ricevere le copie degli lp natale insieme 1970.71-72-73 anche pagando,mandami qualcosa,un email,un recapito,il mio numero di telefono è 3479378289,forse ho anch’io qualcosa per te…Ciao,a presto…

  5. ciao carlo,mi chiamo carlo, non so se posso approfittare ma come ex direttore standa non posso che chiederti come posso fare per ricevere le copie degli lp natale insieme 1970.71-72-73 anche pagando,mandami qualcosa,un email,un recapito,il mio numero di telefono è 3479378289,forse ho anch’io qualcosa per te…Ciao,a presto…

  6. carlo cognato 16 marzo 2009 al 15:38 -

    ciao carlo,sono sempre carlo per la richiesta di quelle raccolte ‘natale insieme’se vuoi puoi contattarmi al 0918674313,se ti viene meglio soltanto i titoli di copertina tramite email,grazie.

  7. Salve,io son un fanatico della SAAR,Jolly,Joker,ho diversi dischi d questa prestigiosa etiketta,ma vorrei reperire altri titoli da me persi negli anni come l’intera narrazione di Cuore di De Amicis ,gli scritti d Edgar Allan Poe,e tanto altro materiale….come fare?vorrei sapere ki possiede titoli su vinile della SAAR e se possibile avere una lista con prezzi e disponibilità attuali…grazie .al-varo dalla versilia…

  8. Giuseppe Di Gregorio 28 maggio 2009 al 00:23 -

    Piccola “rettifica”: il 45 giri di Michele SOLI SI MUORE e’ su etichetta Ri-Fi (e non Rca italiana).

  9. sto cercando il cd “le più belle canzoni d’amore” degli anni 40 e 50 alberto baldan bembo – piano e orchestra

  10. Nicola Filizola 25 luglio 2009 al 17:59 -

    Complimenti,dopo quasi quaranta anni ora so’ che con i compensi del 45 giri “la Tramontana” di Antoine ti sei fatta la 600. Ma pure Schiappapietra,il tuo successore, si fece un “motorino”. Ma ricordo inoltre un’altra chicca: nei primi anni “80 Roberto Elia con MIXAGE si “fece” un’appartamento.

  11. Serafino Vaninetti Dir. VANDISK SA 13 dicembre 2009 al 11:03 -

    Grazie SAAR! Per tanti anni di collaborazione, con scambi di canzoni e acquisto dai vostri magnifici cataloghi, del repertorio musicale, prima con il disco, poi con le cassette infine con i CD, che mi ha dato prestigio e fortuna, nella fornitura alla mia clientela CH e Ticinese.
    Ricordo con rimpianto il Signor Gurtler: con simpatia e piacere tutti gli impiegati di Porta Vercellina e, quelli del Magazzino centrale di Corsico sempre solerti nelle consegne. Sempre non si può continuare; parte del catalogo Vandisk è stato caricato on-line per mp3. Di persona ora mi dedico agli altri, con un museo di cultura contadina sito in Valtellina. Ancora grazie e un augurio a tutti voi, per altri successi futuri. Serafino Vaninetti.

  12. cerco cd “le più belle canzoni d’amore degli anni ’40 e ’50 -alberto baldan bembo – piano e orchestra.

  13. Salve, io acquistai un cd “concerto: capolavori al pianoforte vol. 1” di vostra prosuzione del 1992, ho smarrito la copertina e avrei bisogno dei nomi delle traccie al suo interno, vi ringrazio in anticipo anche se credo sia difficile per voi accontentarmi essendo un cd di vecchissima fattua!!! complimenti comunque per il sito, è davvero interessante! un saluto!

  14. buongiorno. sono venuto in possesso di un lp della casa discografica joker, “jesus christ superstar”, the alan caddy orchestra and singers. numero di catalogo sm 3286. vorrei per favore, se possibile, ricevere notizie su questa incisione: date, cantanti… quanto sia possibile reperire. ringrazio in anticipo.

  15. ciao volevo la canzone di “topolone magnagatt” come faccio per averla? quando ero piccola avevo il disco in vinile… ma ora???
    grazie in anticipo Luana

  16. è proprio vero Carlo, il periodo vissuto alla SAAR (quasi 2 anni) con il grande WALTER GURTLER, e cantanti come Nicola di BARI, Gagliardi, Remo Germani, Fausto Leali ecc. ha lasciato una forte impronta nella mia vita artistica.E voi tutti, grandi venditori di dischi, avete fatto toccare il cielo con un dito a molti Artisti. Un grazie per il vostro lavoro!!!!

  17. Carlo Del Monte 7 aprile 2016 al 18:05 -

    Ho coosciuto Piero Finà nel 1970 a Padova in occasione delle feriae matricularum;ci siamo incontrati tante altre volte sempre in occasioni di feste goliardiche.
    A Perugia mi scrisse una canzone su carta da panino <> che riciordo sempre con immenso pacere:Ladri sacrileghi in occasione di un furto a casa rubarano i ricordi più belli tra i quali anche quella canzone.
    C’è qualcuno che la ricorda? La cantava a volte anche il mitico Manlio Collino Zeus

  18. augusto cossu 20 maggio 2017 al 01:09 -

    Qualcuno ricorda “Gli ombrelli”, gruppo musicale che proponeva canzoni di stampo cabarettistico? Il periodo era tra fine anni sessanta inizi anni settanta. Incidevano proprio per la Saar. Mi piacerebbe riascoltarli. Grazie a chi mi darà notizie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *