Sanseverino Rota

                                         Sanseverino Rota...senza palazzi.
Cartoline d’epoca. Quanti ricordi. Senza IMU, senza IVA, senza GORI, senza TARSU, senza iPod shuffle, iPod nano, iPod classic, iPod touch, senza iphon 1/2/3/4/5, senza Play Station, senza Nintendo, senza Wii, senza Inquinamento ambientale, senza Consorzio di Bonifica, senza NIENTE…ma senza “penzier”.

Pin It

One thought on “Sanseverino Rota

  1. Questo natale come ormai si ripete da 10 anni mi accingo a costruire integralmente il mio presepe casalingo di circa 4 Mq. ora maggiormente attendo per la presenza in famiglia di due nipoti Ginevra e Alessandro di anni due. sono le nuove stelle. Quando faccio il presepe ,lo costruisco anche per ricordare quando da piccolo aspettavo di sera sotto l’unico lampione gli zampognari con il mantello nero i calzari bianchi di lana. gente che veniva a fare la campagna di natale dall’abbruzzo.
    Tutto questo mi riempie di gioia nostalgica e penso alla grande felicità nel tempo ormai passato dove le famiglie erano al centro delle attività sociali con fare spontaneo e forse anche troppe ingenue;comunque era bello .
    Mi sono troppo dilungato anch’io sono preso dall’atarassia.
    Le feste prossime sono solo un fenomeno sociale di riflessione al di là di ogni intrinseco valore religlioso attribuito? E’ una bella favola la religione, un disegno perfetto nato per caso 2.000 anni fa e funziona ancora !
    Ciao Paolo Concilio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *