Taranta nights 3

La taranta e la pizzica sono così definite le musiche e i balli espressi ed interpretati da gruppi folkloristici del meridione d’Italia. Questo genere musicale, di origine salentina, prende piede sempre più nelle zone del Sud, consentendo a chi pur non conoscendo la musica ed avendo la capacità di battere un tamburello o una “tammorra” a tempo, può esprimere tutta la voglia di sfogare un malessere interno, valido come terapia contro lo stress della vita moderna.
L’origine deriva proprio da questa malattia (tarantismo), provocato, secondo credenze popolari, da un morso di una tarantola, piccolo ragno che fa la sua comparsa in estate, nel periodo della mietitura, che col suo morso
provoca un senso di malessere generale, accompagnato da forti dolori addominali, sudorazioni, palpitazioni cardiache, nonchè blocco fisico e mentale. La cultura popolare riconosceva il merito della guarigione, alla terapia adottata con i suoni e la danza, eseguita con tamburelli, tammorre e chitarre per sconfiggere il male.

Allegoricamente parlando il morso della taranta sembrerebbe un pretesto per risolvere traumi derivanti da delusioni amorose, frustrazioni, conflitti e vicende familiari.
La danza della “taranta”, rappresenta coreograficamente, la persona morsa dalla tarantola, che giacendo sul letto o per terra, ascoltando questa musica frenetica, comincia a muoversi e strisciare ed a battere i piedi a tempo, come se volesse calpestare questo ragno velenoso. La pizzica, fa parte della famiglia delle tarantelle, per lo più originarie del cilento; anch’essa molto in voga ed eseguita nelle feste patronali e nelle sagre paesane.
Desidero precisare che non tutti i gruppi sono assemblati per puro sfizio di battere una tammorra, ma che nella realtà esistono dei veri e propri “professionisti” di questo genere musicale. Questo è il caso degli interpreti inclusi in questo doppio CD “Taranta Nights 3”, che musicalmente parlando, nella realtà sono dei “grandi musicisti”, seri professori di musica con un curriculum ed esperienze musicali a livello mondiale

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *