“The collection” raro CD dei Tangerine Dream

Da un’idea dell’artista e scultore Edgar Froese nacquero i Tangerine Dream, 44 anni fa. Gruppo di musica elettronica costituitasi nel settembre 1967. Numerosi sono stati i cambiamenti durante il loro lungo percorso, sempre e comunque basato su Froese. Nel 1969 formò una nuova band con Klaus Shultze e Conny Schnitzler, che con l’utilizzo di innovativi effetti elettronici registrarono l’album del debutto: “Electronic Meditation”, realizzato nel 1970 su etichetta OHR.
Shultze fu sostituito da Chris Franke, il batterista jazz tedesco e Schnitzler da Steve Shroyder che ben presto lasciò il posto a Peter Baumann. Questa linea di Froese / Franke / Baumann durò sei anni, durante i quali si istituì la reputazione della band.


Gli album “Zeit” e “Atem” sono del 1972, mentre “Fedra” nel 1974 raggiunse la top ten in UK e disco d’oro in Australia, dove Michael Hednigh, sostituì momentaneamente Baumann per un tour nel marzo 1975. Poi a seguire pubblicarono tre album: “Rubicon”, “Richochet” e “Stratosfer”, quest’ultimo con la strumentazione più convenzionale, nel tentativo di raggiungere un pubblico più commerciale. Nel corso del 1976 in un tour degli Stati Uniti, la band introdusse un sontuoso spettacolo laser; William Friedkin, produttore del film “The Sorcerer” rimase così impressionato che volle costruire l’intera colonna sonora sulla loro musica elettronica-sperimentale. Nel 1977 Baumann lasciò il gruppo per seguire una carriera da solista, in sostituzione subentrarono Steve Jolliffe e Klaus Krieger, formando così un quartetto. Tuttavia la pubblicazione dell’album “Cyclone”, creò disaccordi e diversità di vedute, al punto da farli ritornare al loro stile originale, come trio, con Franke e Froese più Johannes Schmoelling. Questo trio registrò “Tangram”, realizzato nei primi mesi del 1980. Nel 1981 pubblicarono l’album in studio “Exit” e la colonna sonora del film di James Caan “Violent Streets”. Nel 1982 seguì “White Eagle” e il live album “Logos “. Nel 1983 i Tangerine Dream pubblicarono l’ultimo album in studio su Virgin intitolato “Iperborea”, e la fine del ’83 registrò la nuova affiliazione con l’etichetta Electro Jive. Questa collezione presenta alcuni dei più bei momenti di una band che ha portato a far conoscere il campo della musica elettronica per due decenni. La loro musica progressiva è stata apprezzata dal 1969 con “Genesis” fino al remix “White Clouds” del 1984. Il valore di questo raro CD non supera i 5 €.

Pin It

2 thoughts on ““The collection” raro CD dei Tangerine Dream

  1. fulvio chiorra 31 gennaio 2011 al 18:43 -

    MA…da quando c’è in giro questo cd inedito?? mi piacerebbe sapere se e dove si puo’ recuperare la discografia completa ,eventuali dvd , testi , foto , varie dei tangerine dream?? questo è un nuovo sito?? grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *