Tullio Fiore

Tullio Fiore col maestro di musica Carlo Casale

Tullio Fiore, noto manager locale dell’Agenzia di viaggi (solo andata) Ditta “Fiore & figli”, ha chiesto collaborazione a Carlo Casale per una preparazione musicale-canora, onde poter realizzare il suo grande sogno: CANTARE.
Carlo, amichevolmente, gli ha consigliato di mettersi in contatto con l’Antonano di Bologna, per una quasi certa partecipazione al “Becchino d’oro”.
Tullio Fiore annovera tra i suoi cavalli di battaglia grandi successi come: “Dio è morto” de I Nomadi, “Non si può morire dentro” di Gianni Bella, “L’importante è finire” di Mina, “Fiori bianchi per te” di J.F.Michael, “Addio addio” di Claudio Villa, “Tu mi rubi l’anima” dei Collage, “Maramao perchè sei morto” e per finire “Io che non vivo” di Pino Donaggio.

Ai lettori del sito consigliamo il brano di Fred Bongusto “Gratta gratta … amico mio”

Pin It

2 thoughts on “Tullio Fiore

  1. carlo casale 8 aprile 2008 al 21:28 -

    Altre cover interpretate da Tullio: 1) “Zio è morto” cantata da “I Lapidi”; 2) “Non si può morire dentro…una bara” cantata da Gianni Buono; 3) “L’importante è finire…sotto un treno” cantata da Rina Litto; 4) “Funerale” di De Gregorio; 5) “La voce del silenzio…eterno” cantata da Tony Del Prete; 6) “Coast to Costa” cantata dagli inglesi Necrofor’s; 7) “Tu mi rompi l’anima…e li coglioni” cantata dai Colla gens; 8. “Fiori bianchi per te …e pe’ tu nonna” cantata da Inph Art; “Maramao perchè sei corto ” etc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *