Un pò del nostro tempo migliore.


Il 17 ottobre del 2008 veniva a mancare mio fratello Salvatore detto “Turuccio”. Pluristrumentista autodidatta, imparò in seguito la musica diventandone un “Maestro”. Tra i chitarristi più apprezzati ed eclettici negli anni ’60/’70; componente e leader di molti gruppi musicali: Botti Endor Quartet di Lou Monte, I Delfini, The Ambassadors etc.
Voglio ricordarlo e farlo ricordare con un piccolo album fotografico che ho voluto intitolare “Un pò del nostro tempo migliore”, con foto che lo ritraggono in famiglia da bambino, fino agli ultimi giorni con lui.

Pin It

8 thoughts on “Un pò del nostro tempo migliore.

  1. PENSO CHE QUESTO “UN PO’ DEL NOSTRO TEMPO MIGLIORE”
    COME L’HA DEFINITO SIA FANTASTICO E COMMOVENTE SPECIALMENTE DETTO DA UN FRATELLO COMPLIMENTI. ZIO SASA’ ERA UNA BRAVISSIMA PERSONA

  2. Pino Ansalone 17 ottobre 2010 al 10:49 -

    L’album ha suscitato in me grande emozione e rabbia per la morte prematura di tuo fratello Turuccio di cui serbo un ricordo vivissimo ed affettuoso. Tanti cari saluti Pinuccio

  3. UNTILL WE MEET AGAIN . . . sotto questa ottica è solo un assenza temporanea . . . . la nostra !! Dall’altra parte ci sono tutti , i grandi e i nostri affetti di quando eravamo ragazzi , quindi niente paura , è quì che si soffre (anche musicalmente !) – Pace e bene Carlo – Cordialmente , Marco Menna –

  4. mario de marco 29 ottobre 2010 al 20:12 -

    l’ amarcord delle foto è uno stupendo viaggio nel passato, e come per me ti onora e ti senti onorato di aver vissuto con una persona importante come tuo fratello.
    Tu hai avuto più fortuna di me, io perso un fratello nel 1974, franco de marco aveva solo 21 anni, ma ancora oggi a distanza di tanti anni, tutti quelli che lo hanno conosciuto ancora ne hanno un ricordo struggente di mio fratello.
    spero che anche per te sia vivo per sempre negli altri il ricordo di Turuccio

  5. META’ DEL TEMPO STUDIAVO ARCHITETTURA 1975 1980
    META’ DEL TEMPO STAVO CON SALVATORE
    TANTO…TANTO DEL NOSTRO TEMPO MIGLIORE
    QUANTI CAFFE CONSUMAVA, QUANTA MUSICA
    IL MIO PRIMO PROGETTO…… CELZI VOLEVA …..RISTORARE
    POI LA VITA HA CREATO STRADE DIVERSE… MA E’ RIMASTO
    SEMPRE NEL MIO VISSUTO NEL NOSTRO CENTRO STORICO
    GRAZIE SALVATORE

  6. Alfonso De Angelis 4 dicembre 2013 al 16:21 -

    ecclettico personaggio, anticonformista dotato di lucida e spiccata genialità, ho avuto modo di apprezzarne le sue qualità nelle occasioni che contano, quando bisognava nei momenti difficili tirare fuori la verve di cui ne disponeva, io più ragazzo frequentavo la compagnia di mio fratello che aveva pressappoco la sua stessa età, ma anche un destino comune fuori dai luoghi natii in cerca di vita migliore e di successi, proponendosi con una sensibilità artistica e spiccata professionalità altamente comunicativa e coinvolgente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *