VIVY amorissimo mio

Vivy amorissimo mio

Nel settembre del 1978, la RiFi Record di Milano, in una riunione aziendale presentò agli agenti alle vendite una ragazza bellissima, una fotomodella, una Venere insomma. I presenti, me compreso, pensarono che fosse stata scelta come “donna immagine”  per una campagna pubblicitaria, niente di tutto ciò! Infatti di li a poco ci fu presentata come futura Star della musica leggera italiana; ci fecero ascoltare i 2 brani incisi ed a conclusione tutti concordammo sul giudizio “unanime” finale: Star si, ma non delle 7 note; ci fu fatto notare che gli arrangiamenti erano stati curati da Beppe Cantarelli e che il disco era stato prodotto da Claudio Daiano (al secolo Claudio Fontana) e dal maestro Ezio Leoni ( Direttore artistico, una garanzia), quindi anch’io fui portato a pensare che qualcosa di buono “sotto” ci doveva pur essere in questa Vivy.

Le 2 canzoni: “Amorissimo mio” ed “Il volto” non erano male, ma la dolce Vivy al secolo Domenica Regazzoni, non riuscì ad ottenere i consensi di vendita ed il disco rimase pressoché invenduto; attualmente viene catalogato come disco raro, molto ricercato dai collezionisti.

Pin It

2 thoughts on “VIVY amorissimo mio

  1. marina napoli 4 febbraio 2017 al 09:43 -

    Ricordo quando avevo diciassette anni,questa canzone veniva messa in un locale dove negli anni settanta,si ballavano ancora i lenti….a me piaceva….

  2. Credo che partecipò alla trasmissione 10 Hertz condotta da Gianni Morandi nell’autunno 1978.
    Ricordo che Vivy era figlia di un liutaio.Bello riascoltarla dopo tanti anni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *