I dischi di cartone DURIUM – “La voce dell’Impero”

mimi-fimianiPrima di iniziare questa recensione desidero ringraziare il Console Dott. Domenico Fimiani che mi ha fornito il materiale raro e di grande pregio storico inerente registrazioni sonore su dischi di cartone.
Avevo sentito parlare ed avevo letto dell’esistenza di questi particolari dischi, ma mai avevo avuto modo di toccarli con mano.
La produzione fu affidata alla Casa Discografica milanese Durium, la quale nel periodo del regime propose incisioni di artisti d’epoca, come Miscel, al secolo Michele Cimato, da me già recensito insieme al fratello Gabrè, dal Ten. Vesio, dal Ten. Guglielmi etc. accompagnati dall’Orchestra Durium diretta dal M.o L.Malatesta. Il catalogo annoverava pubblicazioni speciali di favole, come “Le avventure di Pinocchio”, stampato su 18 doppi dischi infrangibili (perchè di cartone) con tavole a colori. Dalla Radio Parodia di Nizza e Morbelli “I 4 Moschettieri in Russia” furono incisi 3 doppi dischi Durium in elegante custodia a colori di Bioletto, contenente anche il testo delle canzoni. Anche per la deliziosa fiaba di Cappuccetto Rosso furono pubblicati 3 dischi doppi, raccontata con sottofondo di musiche e cori e confezionati con splendide tavole a colori.


La Durium, per il periodo bellico che attraversava 1935/36, decise di pubblicare su questi dischi di cartone un “Corso di fonoricezione”, per diventare perfetti radiotelegrafisti in breve tempo, il tutto su 5 dischi Durium infrangibili con annesso opuscolo d’istruzione, guida ed esercitazione.
Altri 6 dischi per corsi di conversazione in inglese, francese e tedesco, che presero il titolo “Durium poliglotta”. La Durium S.A. di Corso Garibaldi, 20 Milano pubblicizzava i suoi dischi da ascoltare su “Macchine Parlanti” (così erano definiti i futuri giradischi) della stessa casa discografica, che presero il nome di Fonovaligia “Durium Star”. Una curiosità per gli appassionati di giradischi alta fedeltà, nella descrizione si faceva notare che il movimento del diaframma era assemblato con Thorens originali. Il prezzo di un doppio disco di cartone era venduto a £ 16,00.
Alcuni dei titoli più acquistati di questi dischi di cartone “La voce dell’Impero”:
Balilla, inno ufficiale dei giovani fascisti (marcia), Grande Banda Ambrosiana diretta da L.Malatesta
Bimbe d’Italia, inno ufficiale delle giovani italiane (marcia) sigla T-214
T-34 Ed. Bideri ‘O marenariello – canzone napoletana, canta Falvo
Nun canta ‘o core – canzone napoletana Ten. Vesio, Orchestra Durium diretta da P. Abel
T-212 – La ritirata – marcia d’ordinanza della R.M.I. Tommaso Mario
Rusticanella – marcia – Cortopassi – Grande Banda Ambrosiana diretta da L.Malatesta
L 5076 Africanella – canzone marcia canta Miscel – Orchestra Durium
L 5017 ‘A gelusia – canzone napoletana canta Ten. Guglielmi con l’Orchestra Durium
T 169 Lungo le rive del Po (valzer) sola Orchestra
Ebbrezza (mazurka) sola Orchestra – Sestetto Durium di danze paesane.
Questi dischi di cartone, oltre a rappresentare una rarità discografica, sono documenti storici di grande importanza che formano la cultura di un popolo che non vuole limitarsi alla conoscenza del “gratta e vinci” e allo studio “ra bulletta”.